Monday, April 28, 2014

Oggi

Oggi giornata con un bel sole
nonostante sia palido,
visto dal filo aperto
della mia cucina,
s'infiltra suoni di una
primavera precoce.
Uccelli communicaco tra lori,
alcuni bambini rilasciano
una energia sopressa durante
un inverno lunghissimo.
Gli albermi sono gonfii e
pronti ad esplodere un mondo
di verde e di multipli colori
ma il vento ci porta il freddo
polare e ci si chiudi in casa
per ancora un altro giorno
sperando che domain non
sia il riflesso di oggi....

PS: ancora scusa per qualita
ed errori d'italino, questo non e
il mio pc con tanti di aiuto grammaticali.

Riposo del corpo

E da l'ultimo post che non sono entra piu nel blog.
Ma vedo che gli fedeli amici e lettori sono venuti a
rendermi visita GRAZIE - ora comprendo tante cose
e tanti veri lamenti di gente intorno a me che si
lamentavano di dolori veri e finti.  Finti ai occhi di
chi come me non ha vissuto questi dolori corporali
e quasi quasi non credeve a nessuno.  Ma ecco che
ora faccio parte anche io di queste persone con
alcuni lievi dolori - ma che per me sembrano
insurmontabili. 
Sara perche a parte avere messo al mondo 3 figli
con tutto le tribulazione di parti difficili dal
passaggio da una giovana donna ad essere mamma,
ma quel passaggio ha largamente compensato
le difficolta dei parti. 
Oggi il corpo si ribella del passaggio del tempo
e non sopporto piu dolori veri o imaginari.
Me la prenda un po con il sistemo medicale che
nasconda o ne dice troppo ai pazienti o dicano
come diceva io nel passato "Ma dai vedrai che e
solo un lieve malessero che dura solo quel momento
che ti trovi sul letto operatorio e dopo 24 ore puoi
andare a correre,e  ballare, mangiare da sola, fare i
tuoi bisogni personale senza l'aiuto di parenti o
stranieri (infermiere o altri), via il pudore, via
I consigli di tutti quelli che passano intorno al
tuo letto....ora faccio parte anche io di quelli
che si lamentano di tutto.
Chiedo scusa a quelli che soffrano constatemente,
quelli che si occupano di persone con malatie
incurabile, vecchi lasciati a se stessi per paura
che I lori malori siano contagiosi...
Ora mi sono stancata e ritorno sul letto a riposare
e scusate l'italiano scritto perche non ho forza di
recarmi nel mio studio a verificare il mio dizionario
italiano.
Ho decisa di ascoltare il mio corpo che grida per
la stanchezza!

Dal nord al sud Italia, siati buoni che la vita prendera
cura di tutti noi.

Buona domenica

Wednesday, April 16, 2014

Ritornero...

Buona Pasqua a tutti 
vicini e lontanti.

Ci risentiamo fra 2 o 3 settimane. 

Wednesday, April 9, 2014

Ascolti un po...

Un giorno trovero la traduzione in Italiano per fare
sentire queste parole ...

https://www.youtube.com/watch?v=HoG2i_h420A

Wednesday, April 2, 2014

Sono l'oceano


Sono l'oceano
Il cielo è mio ombrello,
il vento è mia madre.
Sono l'acqua e l'onda
che s'avvicina e s'allontana.
La tempesta mi fa urlare
portandosi tutti i miei gemiti.
Disteso sotto la calura del sole
guardo il cielo e piango+
lacrime di sale e di sangue.
L'oceano tutto si prende
nel tumultuoso suo passaggio
e lo porto dove gli pare,
restituendo corpi ed anime
a chi a saputo piangere
implorarlo senza sosta.
Tu oceano, calmo o tempestoso,
ora spietato, ora maestoso,
riesci a domare anche l'uomo,
non fai discriminazioni ....
resti sempre invincibile,
sei sempre il più forte!

NB: Grazie Davide.

Tuesday, April 1, 2014

Bordo della follia


Sul bordo della follia quotidiana
nessuno può essere risparmiato.
No si crede all'autorità divina e ne umana.
Siamo tutti meglio uno più dell'altro,
gelosi se il vicino a un gatto persiano
beh io andrò a prendere un gatto leopardo.
Ho una auto piccolissima, e cosi il vicino
arriva con un carrarmato!
E diciamo che la VITA E BELLA.
No lo credo proprio.  Meglio ritornare
sul bordo della follia almeno li siamo tutti
uguali. 
Si chiuda la mia mente per paura di 
sembrare normala.  Occhi mi osservano
e mi seguano per paura di uscire di questa
fase di follia.  Ma possibile che nessuno
può venire ad aiutarmi a sprofondare
questa mente dove niente esiste!!!
Genitori non siate come quelle bestie che
affondano la testa nella sabbia per non
prendersi responsabilità verso i figli che
avete VOI messo al mondo.....