Friday, May 12, 2017

Quando c'e sole....


Quando la giornata e piena di sole,
tutti sorridano e passeggiano,
non esiste niente che possa far risplendere
una giornata che l'alba che ci porta il sole.
Mette gioia sui visi e spiriti,
sembra che le gambe abbiano una
energia tutta lor.  Oggi dopo   15 giorni
di pioggia, giorni grigi, d'inondazione
e di disperazione sui visi umani che
provavano a salvare non le lor vite ma
bensì i lori bene materiali da 15 giorni
con aiuto sia dei vicini o di forze armate
tutti si sono fermati e guardandosi intorno
dicevano tutti un grazie al cielo per aver
smesso di piovere.
Io che non sono stata mezzo questi guaii
(Ma ci sono già passata) questa mattina
non poteva stare nel letto vedendo un sole
cosi bello e benvenuto.  Armata di mia piccola
camera tascabile ho fatto 2 o 3 strade ed ho
trovati questi bei fiori che condivido con tutti
voi....
Buona giornata a tutti ovunque tu sia nel mondo.

Monday, May 8, 2017

Finestra














Una finestra reggia solo per puro caso
massacrata dal tempo spietato.
Cosa ci faccio qui,
quale spirito decise di farmi vedere
un mondo privi di valori che mi seguano
senza più ricordarne le origini.
Nessuno si e degnato a seguirmi
in questo camino verso le mie ricerche
dei valori lasciati da secoli,
e che noi non ricordiamo più d'insegnare
temendo di essere presi in giro da
una generazione incredula dei vecchi
valori. No mi serva il cellulare per
sapere la storia di queste finestre,
io conosco la loro storia e riconosco
ogni graffi, punti di legno che manca,
il pezzo di vetro sparso ai miei piedi
che luccicano dai raggi di luna.
Ad ogni passi, sento il pavimento gridare,
una porta che sbatte dal capriccio del vento
che non si uda.  Un pizzico di luce da una
finta e ombrosa luna, creando quell'ombra
che mi segua nel silenzio, ma i miei sensi
riconoscono come paura installata in me a
la sola vista di questa finestra.
Cosa troverò tra i battenti di quella finestra,
occhi che scrutano le mie reazione su
quell'ombra che gioca ad avvicinarsi o
allontanarsi, il vento e li, ma no lo vedo.
Il grillo se ne andato sotto la sua foglia,
la rana si e stancata di cantare, la formica
conta e riconta la sua raccolta e decide di
ricominciare l'indomani perché ancora teme
di mancare cibo.  La civetta si gira e rigira
credendo di aver trovato qualcosa che sa di
non potere gestire, e cosi cerca nel buio
una vittima a suo gusto.
La distinta figura in quel pallone li fuori di quella
finestra sa e vede il mondo dove non riesce
a capire perché viene assalita dai uomini.
Un mondo infame per alcuni ma protetto da
altri.  Io qui in questa stanza mi fermo,
guardo e chiamando la mia ombra gli ordina
di seguirmi, non c'è posto per noi qui
e lasciamo il spirito della conoscenza per
un'altra notte, ma ritornerò a proteggere
il mio spazio in questa stanza dove la finestra
reggia solo da un filo del tempo e che nessuno
modernità può cambiare in questa stanza dove
ho perduto la mia anima una notte di primavera
e ho abbandonato dopo anni un'altra notte di
primavera giurando di non mettere più piedi
qui.........

PS: Foto e di BoMacri.


Friday, May 5, 2017

Pioggia...


Come si fa a vivere per due mesi
senza uscire fuori acqua...
A me piace l'acqua
ma gli umani un po meno.
Pioggia incessante
a volte fine
a volte a torrente.
Gli umani sono di malumore
io sono felice, trovo tanto
cibo, sto al fresco e sono sempre
pulitissimo.
Gli umani brontolano,
corrano senza sapere dove
solo perché piove sulle loro teste
o i piedi.  Ma nessuno vuole proteggersi
dalla pioggia, tutti vogliano andare con
scarpette o pantaloncini corti
e dopo li vedi che si ritrovano con il
"deriere" a terra con tante di parolacce.
A se potessero rallentare e guardarmi
per imparare come si vive sott'acqua...