Friday, December 26, 2014

Ladra di vita umane


Ieri, il mondo intero era in festa
e la gente sorrideva contenta,
per tutti era un giorno di gioia
ma per un uomo non era così.
Moribondo, era steso sul letto,
gli occhi socchiusi senza vedere
né sentire il dolore dei cari
che a lui si cingevano attorno.
Le figlie accarezzavano il viso
e la moglie gli stringeva  una mano
pregando che avvenisse un miracolo.
In lacrime singhiozzavano  i parenti
mentre lui s'aggrappava alla vita,
un regalo che la morte spietata,
soffocando l'ansimante  respiro,
gli stava rubando...nel giorno di Natale.
Oh morte, se tu avessi pietà,
a quest'uomo non l'avresti sottratto
perché, mai ha potuto gustare
d'un giorno suo intero di pace.
Vattene, va via, non portarlo
con te, lascialo tra i vivi che l'amano ancora.
Sei invece restata ai piedi del letto
aspettando il momento propizio
per ghermirgli crudele lo spirito.
Quando a mezzanotte la stanchezza
chiuse un istante i miei occhi,
furtiva rubasti quell'ultimo sospiro
per sperderlo nel vento  con te.
Restarono a noi  le spoglie mortali,
un corpo vuoto, ormai senza vita...

NB: Grazie Davide per il tuo aiuto.

Monday, December 22, 2014

No winners...

"I will never tire to look at the immense
expanse of water ahead of me.
It feeds me and feeds  families,
men -  old or young defy the sea,
most of the time it's a defiance
won by either side, but me I will
cry all those who lost to the sea.
I do not pray anymore or shed tears,
me and the sea are both crying
at different times....".


Non mi stancherò mai di guardare
l'immenso mare blu.
Il mare nutrisce me e gli uomini,
che siano giovani o anziani le sfide
al mare non sempre riescano della stessa
maniera, le vincite tra l'uomo e il mare
non vengano con garanzia.
Io piango tutte le vite perse nella
lotta con il mare, quel immenso mare
troppo volte abusato.
Io non prego più e non verso più
lacrime, tanto io ed il mare
piangemmo quando siamo messi a
la sfida .... ma in fin di conte nessuno dei due
siamo vincitori..

Sunday, December 14, 2014

Angolo arido

C'è un posto diventato arido nel mio cuore
a tal punto che niente più sboccia, solo
pungente spine, e metterò li tutti i tuoi
ricordi.
Nel nostro mondo niente può cancellare i
nostri ricordi anche quelli messi nel
angolo desertico in noi. Quando perdi la
persona che credi innamorata di te sparisce
per andarsene con un'altra,
una parte di noi stessi si strappa e
continuiamo andare avanti perché la
vita continua il suo percosso.
Amici e parenti vogliano aiutarti nel
tuo nuovo percorso, ma solo io so
che gli emozioni per te non ritornano più.
A volte crediamo di ritrovare questi tra
rumore del mare, un brano di una canzone,
nei occhi di sconosciuti mezzi ad una folla
ma non sei tu e solo un'illusione.
La mia ferita si apre e più voglio
rinunciare a la vita. 
Quando questi sentimenti mi assaltano
io ritorno nel arido deserte e ripasso
tutti i ricordi che ci ho messo e rivivo
tutti quei momenti felici insieme a te.
Se una lacrima riesce a percorrere
il mio viso, la lascia scivolare e cosi
pulirà i miei più neri pensieri  e
finalmente sentirò il richiamo a la
vita e troverò come il vecchio combattente
la forza di continuare avanti e chi sa
se un giorno da qualche parte non
c'è qualcuno che verrà a svuotare
quell'angolo desertico e ci portera il
sole che sorgerà nei miei occhi e nel
mio cuore e non permettero a nessuno
di rovinarlo.....

Friday, December 12, 2014

io


..."I can be strong all my life,
I am the guardian of my body
and the world. I may stumble
but the helping hand of a true
friend,neighbor,child or an
old member of the human race,
shall help me get up and stand straight
to be an example for all in the future....".















"Posso essere forte tutta la mia vita,
sono il guardiano del mio corpo
in questo mondo.   Posso inciampare
ma l'aiuto di un vero amico, vicino
di casa, un bambino o una persona
anziana mi aiutera ad alzarmi
e diventare un buon esempio
per tutti nel futuro..."

Sunday, November 30, 2014

Dietro la maschera


Oggi 30 novembre, fuori un sole palido
non riesce a scaldare le mie povere ossa.
Tutto e rivestito di bianco, niente 
tracce visibile di umani o animali su quel tappeto.
Uccelli non si fidano del vento, e cosi corrano
tra un ramo ed un'altro cercando cibo o vogliano
proteggersi un po come me...
il scoiattolo si fida e non si fida del tempo e
continua ad anasuare i suoi tesori sotto quella neve.
I miei occhi no riescano a vedere oltre
la mia mascherina rinchiusa a chiave e buttata via
per non tentarmi a riaprire e rimettermi quella
maschera odiosa di un tempo scuro e doloroso. 
Rivedo quelle pupille muoversi,estendersi,
chiudersi, ma nessuno di quei movimenti
sapeva interpretarli...
Tu eri il burattino senza scrupoli, eri tu che
volevi sempre vincere anche nel torto.
Io povera bambola di straccio sotto il tuo
potere schiacciante piangeva silenziosamente della
tua crudeltà nei miei confronti. Ora che sono uscita
dal torpore della paura non ho più bisogno di te
e della tua maschera diabolica, mi sento rivivere
e vivrò ed andrò avanti facendomi un avvenire che
mi goderò nel futuro.  La maschera no serve
più a nascondermi dietro, per paura delle tue
reazione maligne e non potrai mai più farmi del male,
io vivrò e tu te ne andrai nel baule dei ricordi passati....

Sunday, November 16, 2014

Pensieri di novembre


Novembre mese più bello dell'anno.
No ribellarti a la frase e continua a leggermi.....
si, novembre mese nero con i pensieri,
ma coloratissimo per la natura.
Nero perché si deve pensare ai stranieri o cari
che ci hanno lasciato per qualcosa
che io ancora (ed ho una bella eta avanzata)
no comprendo, 
Io non ho visto nessuno ritornare 
per dirci al di la del nostro mondo 
cosa ci sia e come ci si sta.
Ora dico bello perché la natura ci offre regali di
colori non riproducibili dai umani.
Alberi si divestano di mantelli di foglie 
colorate di ogni tipi, temperature sono
gentile torpore giorni dopo giorni, 
i bimbi iniziano a fare liste interminabile da 
mandare a San Nicola (St-Nicholas) 
gli uccelli si preparano per le lori vacanze in
paesi dove sicuri dei cibi creano altre vite
e li preparano per il lungo viaggio primaverile
indietro ai loro paesi o dove hanno lasciato 
il loro nidi. 
Novembre mese di scherzetti e di piogge 
impreviste, di neve bianche per un giorno
e l'indomani un caldo a fare mettere ad 
alcuni pantaloncini corti - solo per farci 
impazzire e ricordarci che il caldo ritornerà
fra alcuni mesi.....

Monday, October 27, 2014

Stringimi

Stringimi....
no lasciarmi andare via, solo con te vivrò,
voglio invecchiare con te, io non so come
mantenerti, senza parlare,
solo il tuo sguardo mi rende felice
ho paura di perderti tra tutte
queste bellezze stese sulla spiaggia
senza pudore, ma io non ci posso esserci,
tu mi tieni prigioniera in questa gabbia
dorata del tuo cuore. Ti chiedo per la
millesima volta stringimi per l'ultima
volta e lasci che le mie alé mi portano
al paese dove io non chiederò più a nessuno
di stringermi, avrò il mio angelo custode
per stringermi, non mi chiederà nulla
che io non posso dargli, compreso il mio amore
respinto su questa terra da tanti altri cuori
solo perché non possedevano la chiava per
farlo aprire e riconoscere quando era grande
il mio silenzioso amore.  Non voglio
farmi stringere da più nessuno, le lor braccia
sono false ed ipocrite, ma questo lo riconosci
molto tardi e si ridano quando mi vedano
raccogliere i pezzi e rimetterli uno ad uno
insieme, sperando che riesca a tenersi intero.
"Stringimi" parola che non sentirai più dalle
mie labbra finché tu (unico amore della mia vita)
non guardi più il mio aspetto esteriore perché
questo da bello a la piccola infanzia diventa
brutto con il passare del tempo.
Dai non importa se non riesci a stringermi
a te, io già me ne faccio una ragione tutta mia
e cosi volerò dal mio angelo custode e lui
sa come rendermi felice e ricordati che
non lo lasciaro mai per ritornare tra i mortali
della terra...
addio e se vuoi pace stringi qualcuno e non
fartela scappare perché resterai solo, e la
solitudine e molto pesante se non riesci a
gestirla bene.
Stringi la vita, stringi la tua anima, stringi
le tue convenzione e tutto ti andrà bene...

nb: Questo discorso era in una stanza
d'ospedale di notte, giovane donna
sul punto della morta.

E un grande ringraziamento a Davide
per il suo aiuto e comprensione che porta
a i miei scritti. 

Andato via troppo presto

Mamma, mamma ascoltami...
Io non ho nessuno rimedio per attenuare
il tuo dolore causato
giorni fa andandomi senza salutare
a nessuno intorno a me.
Fazzoletto e rimasto nella mia stanza
e cosi non posso asciugare le tue lacrime.
Un bicchiere d'acqua per toglierti
quel sapore amaro nella tua bocca
non posso offrirtelo.
Io sarò intorno a te ma tu non mi vedrai.
Ora ascolti la mia preghiera verso te,
"Tu sei una donne forte e dovrai esserlo
ancora più forte per il mio bambino (5 anni)
che ti affido. So che gli vuoi bene, ma
attendi a non rivolgere tutto il tuo amore
su di lui come se quel bambino fosso io.
Insegnali a diventare un uomo come
l'hai insegnato a me da piccolo.  Fai che
il suo sorriso non si spegna,
adesso che io non ci sono più.
Lui era la mia stella,
il mio piccolo ometto
e tu eri la sua unica mamma.
Fai che non si dimentica di me
ma lasciatelo tutto il tempo possibile
per comprendere cosa sia successo a suo papa.
Lasciateli anche i due cani, cosi non
gli mancherò molto, no so come chiudere
questa mia preghiera cara mamma
stai sicura che io sarò sempre intorno a voi
e che VI HO SEMPRE VOLUTO TANTO BENE
dai un bacione al mio bambino e andati
avanti con la vita perché vale la pena ad
esserla vissuta al massimo.
Ciao,
tuo figlio Nathan"
nb: Nathan Cirrilo, giovane riservista di 24 anni
ha lasciato la sua vita salvo guardando
il nomumento dei  "I caduti di guerra"

Thursday, October 23, 2014

A treasure

When someone
you love becomes a memory,
the memory becomes a treasure.

A memory stolen to a young
child who will never know
what he will miss in his life,
a treasure will loose it's luster
after a while and the memory
will fade with time.....

Tuesday, October 21, 2014

Pace


NB: Oggi seduta su una roccia dove le onde
venivano ad accarezzare la riva, tra gridi di gabbiani
e uccelli, questi  mi teneva compagnia anche se il
freddo era quasi troppo,
.... un po più lontano c'era
un giovane uomo che piangeva silenziosamente
e non ho voluto parlarlo o mortificarlo per
averlo visto in quel stato. E cosi ho scritto
questo piccolo riassunto del momento.
Spero di ritrovarlo a la mia prossima uscita a
quel luogo, e poterli chiedere cosa gli sia
successo!

*********************************************

Mi ritrova avanti ad una pace universale
come l'onda che viene sfiorare in riva al mare tra
i miei pensieri diventati simili ai ali dei insolenti
gabbiani e seguano la mia fantasia di malinconica gioia.
Non ho tempo di pensare troppo sui miei ricordi
sommersi e lontani ben nascosti nel
compartimento del mio cuore e chiusi tra
un passato lontano e nebbioso o un futuro
con speranze di una migliora vita.
Una donna o il spettro di un uomo
che lascia il vento asciugare le mille ed une
lacrime prima che raggiungano le tante altre
in quel mare che si porta via tanti sogni
mai realizzati, di desideri di libertà strappate
a chi si credeva di essere il centro del mondo.
No fidarti di chi ti circonda e ti promette
emozioni più forti che tu possa desiderare.
Non farti trovare in un stato debole, il
mondo ti avvolgerà e ti trascinerà in luoghi
persi e lontani dalla realtà.
Il mare lui sa parlarti, sarà il tuo compagno
e se lasci che ti entra dentro, a lui
non puoi mentire, se gli mentisci questo
non ti perdonerà.
Sappi camminare per conto tuo, non fai
mai passi indietro e guardi sempre avanti
a gli orizzonti tracciati da chi a saputo
seguirli prima e di sicuro troverai  la tua
strada verso l'amore che hai tanto sognato.

Thursday, October 9, 2014

"Niente...."

Niente,
ma proprio niente....
Come mai non posso disfarmi di questa
parola "niente".
Se mi metto a guardare questo insolito
tramonto potrò riconoscere il tuo viso,
Niente, proprio niente,
cerco ad immaginare i tuoi occhi, quel sorriso
scherzoso, il tuo viso tra le onde del mare che
circonda la tua vita ed io non posso farmi vedere
finché non arriva l'oscurità profonda tra la notte
e il giorno.
Niente e la sola parole che posso mandare via
dalle mie labbra semi chiuse verso il cielo e
chiedere l'aiuto delle stelle di portarti il mio
messaggio d'amore. Io sono la sorella della luna
rossa e cambio i miei particolare bellezza
ogni volta solo per te.
Sei speciale, pero non riesci a farmi un gesto
o una domanda nel silenzio, ai paura, ma tanta
paura perché le ora passano, le stelle si nascondano,
il sole spunta e manda via la luna e come te,
se ne va ballando nell'immenso universo,
senza dirmi nulla ed io non posso trattenerle,
perché non ho niente da dirgli .......
 

Wednesday, October 1, 2014

Tropo di tutto

Tutti parlano di malfunzione mentale di questi giorni,
cosi mi chiedo come mai?
ma ho già una risposta,
che nessuno vuole ascoltare,
ci siamo creato un mondo dove la troppa libertà
 e troppo grasso di tenore di vita ci fa perdere tanto,
sia materialmente, economicamente ed anche
fisicamente.
Una volta, e si una volta, con un pezzo di
pane scuro ed una cipolla si aveva una forza tale
a far paura la gente di oggi.
Un contadino guardava il cielo e sapeva che tempo
poteva fare l'indomani.
Se il calzolaio ti faceva un paio di scarpe potevi essere
sicuro che queste duravano e si faceva un metti tu oggi
e domani li metterà il più piccolo.
Gli bambini dormivano in un solo letto ed erano
felici a maniera loro.
Oggi un bambino per stanza, un letto,
un pc, mili giochi, tanto lusso ma senza rispetto
sia per se stessi che per gli altri.
No posso dire che tutti siano cosi, ma il 99.9%
sono cosi. Non hanno vergogna di niente,
male educati e se ti possono fregare lo fanno
senza pensarci due volte.
Oggi i figli pagano per i sbagli dei genitori.
Incompetenza mentale e cosi uno va a destra
e l'altro a sinistra, e i figli quasi tutti sono
affidati ai nonni.  No credo che sia l'educazione
parentale adatta per questi figli che si sentano
usati come dei pantofole che usi finché credi di
averne bisogno e dopo si mette d'apparte.
Dove mai andavi in ferie due o tre volte l'anno?
quando ci si pensa in tempi passati alcune generazione
non conoscevano i lori paesi nativi, ma oggi
fugano e quando di questi si ritrovano senza vita?




Monday, September 29, 2014

Buoni cittadini del mondo

Per uscire dal torpore del stagnatissimo,
si cerca cose nuove da inventare o fare.
Non e vero che tutto e già stato inventato.
Si parte a l'avventura uscendo di casa
per esplorare il mondo che ci circonda.
Guarda con il tuo lato d'inventore,
no chiudere i tuoi occhi e lasciare che
qualcuno prende il tuo posto. 
No si deve temere di quello che un tizio
o una tizia pensa di noi, se quello che io
faccio mi da soddisfazione perché me ne
dovrei privare.
Il mondo e per tutti, basta che ne prendi
cura e no come i stupidi che creano
mondizie, gridano per le strade,
calpestano bellezze naturale o disfigurano
monumenti solo per passare il tempo, in
questo caso gli manderei tutti in antartica
e gli direi, "se riusciti a ritrovare la strada
della civiltà" allora sarete dei buoni cittadini
del mondo.

nb: sfogo,  dopo un evento cittadino per
2 giorni non si poteva caminare per le strade
causa: gente che no conoscono la civilta
di vivere.

Visto sul mondo




















Ogni giorni al nostro risveglio
si guardi il cielo ed i suoi vari colori.
Ci aspettiamo che il sole si mostra,
o un fiore delicato e finito di sbocciare.
Gli uccelli non hanno bisogno di maestri
di canto, questi possono darci lezione
sul canto e ci chiedano di cantare con
loro. No si può fermare un bimbo di
sorridere o due innamorati di baciarsi,
anche loro sentano il cuore dell'altro
cantare in sordina.
Di certo siamo sicuri che il mondo e
imperfetto con le imperfezione giornaliere,
ci e chiesto solo di migliorarsi tramite
la nostra vita in armonia con questo mondo.
Non ci e chiesto di creare un
mondo perfetto, ci chiede solamente
di accettare quello che ci manda. 

Wednesday, September 17, 2014

Pensieri tutti miei

Penso a te, ai baci dolci come il miele,
a le coccole che erano tutte per me.
Le emozione create da noi, erano
bellissime e più grande dell'universo.
Sto cercando di dirtelo perché la tua
mancanza mi rattrista.
I nostri cuori conoscevano il tracciato dell'amore.
Nella notte oscura eri il mio punto di luce,
illuminato dai tuoi occhi facevano gara al cielo
stellato.  Vorrei contarle tutte e arrivare a
prenderne una che farà luce sugli alberi frondosi
o sulle tegole rosse, ma già la notte dispiega
le sue ombre, le sue figure sfumate in un
arcano di silenzio.  Le farfalle si sveglieranno
e voleranno sull'erba fresca un po come i nostri
sguardi senza nostalgie e limpidi come i nostri
cuori di ragazzini.
Viviamo quest'attimo d'amore, il fugace profumo
dell'intimità che traspare dal tuo pensarmi in
un altro momento condiviso di silenzio assoluto
senza cercare illusioni di serenità, no voglio
sospirare per non farti sentire in colpa della
tua partenza in un ridicolo biglietto d'addio
lasciato ai piedi di questo letto una notte
di giugno anni ed anni fa.....

Saturday, September 13, 2014

Perdita...

Cosa sperare di un futuro AMICO.
Ma sarà colpa mia?
Mi credeva di camminare in un nuovo
sentiero dove incontrai una persona
che mi disse "Buongiorno" anche
se mai visto prima. No mi fermai,
ma messo più vigore nel mio camino
per allontanarmi da quella persona.
L'indomani ritornai su quel sentiero
e ancora una volta incontrai la
persona del giorno di prima.
Oh ma chi e questo individuo, sono
io che ora cerco lui o e lui che cerca
me!
Un  signore con una bella capellatura
argentata e un sorriso immenso. 
Ancora un altro "buongiorno" e oggi
e lui che misi più vigore nei suoi passi,
e cosi fu per una buona settimana.
O Dio ora sembra molto più attraente
con una rosa nella sua mano,
rallenta e avanza la rosa verso me,
mi fermo, preso la rosa e mentre
decideva cosa dirgli ecco che parte
come il vento per non fermasi al
mio chiamarlo.
Un sorriso da me e una rosa da lui,
un buongiorno e un grazie.
E siamo diventato veri amici
ora da più di 25 anni.  Solo amicizia
e risate, una partita di carte o un
caffè, una discussione dolce o animata,
un sguardo complice o una corsa
per i vicoli dove nessuno osava passare
per la paura delle proprie ombre.
Un amico nel vero senso della parole
egli fu per gli debbo rimproverare
di non avermi detto che l'ora di
andarsene da qui era arrivato per lui
e  ora non so cosa fare più il giorno
senza l'amico che mi regalo una
rosa .....                                      

Saturday, August 16, 2014

Fisica


Le leggi della fisica non funzionano
sull'amore perché l'amore non è fatto della
stessa materia del mondo ma ha una forza
tale da poter cambiare il mondo e le persone.

Parole non mie.

Wednesday, August 13, 2014

Maschera


Puoi startene li seduto a sorridere,
ma non riesci più a farmi cambiare idea.
So che la tua anima porta solo una maschera
e solo bugie hai saputo dire sia a me
sia a quelli che ti vogliono bene.
Perché vuoi mentire anche a te stesso?
Resti li con calma e ti dai un'aria serena
col tuo impassibile viso da camaleonte
ma io conosco bene le tue emozioni
e so che dentro sei pieno di rabbia.
Di giorno sei una persona, ma di notte,
diventi un'altra e nessuno delle due
conosce l'esistenza dell'altra.
Ti ho visto allontanare dalle tue emozioni
e tutto questo mi mette sconforto.
Vorrei che tu vedessi quel che sei diventato
mentre qui seduta, non piango per me,
sono solo per te queste lacrime.
Non ci sono parole che ti posso dire
per poter alleviare i tuoi dolori.
Tu non sei più qui, e mi dispiace nel dire
che qui finisce la nostra avventura.
perché non più condivisa da te.....

NB: Grazie Davide

Monday, July 28, 2014

Regola del tempo...

Ecco l'arriva del mio amore,,,
suggerito da spettacolare tramonto
sparso per l'universo. In una occhiata
ecco la luna giocare a nascondino
con alcune nuvole per farti
impazzirti dall'attesa.
Come un fischio di vento
ti raggiungerò, coprendoti
col mio corpo steso sul tuo,
e ti farà sentire mille sensazione
che abbiamo dimenticato con il
passare del tempo. Il cielo si
divesta del suo mantello scuro
e ci regalerà una notte da no
ripetere, perché ricreare momenti passati
e un'impossibilità uguala per tutti
e noi non siamo l'eccezione a la
regola del tempo.

Wednesday, July 23, 2014

Presentimento...


Nuvole bianche e soffici
corrono per il cielo grigio
e non si fermano mai.
Gli uccelli sono tutti al sicuroe
spiano dai loro nidi sperando che
presto finisca la tempesta perché
cercare debbono  il cibo
per i loro teneri piccoli.
Sulla mia pelle avverto un
gelido vento spietato che
attraversa gli indumenti
mentre spensierati bambini corrono
in giro senza sentirequel freddo
che mi pervade.
I piedi non vogliono seguire quel
che la mente comanda e pesanti
si fanno i passi, incerti,
come i primi dei bimbi.
A malapena rientro in casa
e come un uccellino nel nido vorrei
anch’ io farmi coccolare…
ma non c’è più mamma e papà,
i figli hanno ormai la loro vitta,
i vicini non sanno ciò che provo e
neppure mi sento d’alzare gli occhi
verso il cielo, perché anche lui
sembra non volermi guardare,
non volermi ascoltare più…

NB: Thank you Davide per il tuo aiuto.

Monday, July 21, 2014

Saturday, July 19, 2014

Grazie - Merci - Thank you

Grazie a tutti quelli che vengano su questo blog.

Merci aux visiteurs pour votre visite a mon blog.

Thanks to all visitors who come to this blog.

Sunday, July 13, 2014

Scappare via


Voglio scappare lontanissimo con te,
dove condizione materiale non esistano,
il tempo scorra dolcemente
e non si riesce ad occuparsi più di tanto.
Credere non sarà un lavoro perché tutto
sarà chiaro ai nostri occhi.
Oppressive e regole non esisteranno per noi.
Su questo drono voleremo nei infiniti spazi,
l'orizzonte non si raggiungerà mai,
non ci saranno strade tortuose per farci
cadere in boschi senza limiti.
Voleremo insiemi tra le nostre illusione,
pensieri e amori.  Valori saranno una
nullita e ci aiuteremo a sopportare
i nostri dolori. I dii sole,luna e astri
ci accompagneranno con gli angeli per
farci strada tanto anche loro credano
in noi. Sotto un arcobaleno risplendendo
di tutti i colori possibili,i fiori continueranno
a salutarci dalla stanca terra.
Mi sveglio per realizzare che tutto questo
mio racconto e solo un povero sogno
e non avrà luce.  Ma lasciami sognare
anche se solo per una notte di felicita
tra le tue bracci.

Wednesday, July 9, 2014

Senza risposta e voi?


Tutto luccica,
silenzio allucinando,
nessuno si reca più
a sedersi sui banchi
consumati dal tempo,
quando si doveva restare
inpiedi per la folla di gente
venuti a pregare,
pregare chi,
pregare per cosa,
vecchi sgranavano un rosario,
bambini accendevano lampioni
e i preti guardavano (no vi dirò cosa
pensavano)....
Tutto viene ad una fine,
questi posti vengano abbandonati,
la maggiorità sono convertiti in
condomini e altri rasato al suole.
Perché?
mah....lasco a voi a rispondere,
io non sarei parziale nel mio pensiero
o a dare una risposta.

Friday, July 4, 2014

Non a la Violenza

La violenza su altre persone o su se stessi e veramente una
SCHIFEZZA d'umanità.
Solo di questo argomento si parla oggi.
Veramente questo dura da i primi secondi della
nascita dell'umanità.
Nessuno può fermarla,
tutti ci provano,
chi di buona fede e chi solo per vantarsi.
Mi viene da vomitare quando vede o leggo certe cose
orrende, sia nel passato che dei miei tempi.
Si uccide senza pietà, senza ammettere le sue
colpe nei delitti.
Si prova a nascondere i fatti, si fa fuori famiglie
intere e dopo quando alcuni colpevoli vengano presi
si va in corta...ma si dai c'è un scritto sui edifici giudiziari:
"La legge e uguale per tutti..."
e uguale per tutti  solo se hai possibilità di pagare,
altrimenti ti mettano in cella e li c'è una legge uguale
per tutti.




Monday, June 30, 2014

Giornata Particolare - ultima parte

Mi sto divertendo a racontare questa giornata particolare...


Tanti baci scambiati dai sposi durante la cena/pranzo,
un bacio, un ballo, una foto,
si ritorna al tavolo per prendere un altro boccone,
si scambia una parole tra sposi e genitori,
si corra a ballare, e rispondere a le richieste di altri baci
si grida perché i dj mettano sempre un volume super alto
per dare ambiente di feste, si abbassa le luce e ancora
tanti di quei baci scambiati tra i sposi.  Ma si vedeva
che il gruppo era tra due clan, il primo di persone un po
anziane che ballavano su canti e musiche di altri tempi,
mentre i giovani si scatenavano al ritmo più contemporaneo,
la sposa si tolse il velo ed il sposo si tolse il farfallino e giacca
e via al bar a rinfrescarsi per continuare a mangiare,
ballare e baciarsi.
Il nostro povero cagnolino nascosto sotto un tavolo mangiavo
tutto ciò che la nonna materna no gli piaceva.  Ancora foto,
brindisi e auguri a gli sposi e cosi passa il tempo.
A le 4 del mattino scende la calma, tutti si lamentano per i
piedi stanchi, un po di sono che si fa sentire e cosi si saluta,
la musica chiude la nottata per tutti, lasciando andare i nuovi sposi .....

Spero che questo mio racconto sia stato gradito e piacevole a
leggere.

Sunday, June 22, 2014

Giornata Particolare - Seconda parte

Non si può seguire o continuare a far parte di un corteo
nuziale su una metropolitana che traverse tutta una città.
Tra i clacson di curiosi, brindisi offerti da stranieri dopo
essere rimasti fermi nel traffico per 20 minuti senza muoversi
un cm. Il cagnolino fluffy doveva fare i suoi bisogni tra
il dietro e fronte di limousine sempre avendo paura che scappasse
e chi lo raggiungeva più.  Grazie a un sconosciuto che andava
fuori città per il weekend e il bagagliaio pieno di cibi di
picnic, la sposa ed il sposo insieme a la nonna si sono beccati
6 grandi pezzi di pollo cotto e patatine.
Un bel ringraziamene dai genitori della sposa a questo buon
samaritano.  Finalmente l'arrivo al terreno di golf dove cuoco,
camerieri erano pronti ad accoglierli con un sorriso un po forzato.
Come si aprano le limousine c'è una marea umana per i bagni!
Bagni luccicanti prima della marea e un disastro quando tutti
erano fuori e pronti ad entrare nella sala da ricevimento.
In sala già c'erano una ottantina d'invitati non molto contendi
del ritardo.  Si fa entrare quelli invitati arrivati con i sposi
prendano posto e si aspetta l'entrata ufficiale a suoni della
batteria del quartetto musicale.  Fotografi e video cameraman
pronti,il capo annunciatore con microfono nelle mani,
le luce in po basse, palloncini tre colori per decorum, silenzio
totale nella sala, due camerieri pronti ad aprire le porte,
si apre, non si apre, sono tutti pronti a far l'entrate  ....
OK si apre .... e chi entra, il nostro CAGNOLINO bianco Fluffy
che entra in corsa ... si ferma, si gira intorno e via a voler
ritornare indietro verso la sua padrona che gli correva dietro
il tutto a passo di musica e risate e batti mane nella sale a non finire.
Un cameriere, prende il microfono si scusa e fa continuare
l'entrata del cortei, si passa d'avanti al corteo, si saluta
si dice i soliti auguri, si da la busta con il regalo a la sposa
e cosi ci si mette quasi un'altra ora prima che si inizia
a brindare, baci per i sposi  e ci si siede per MANGIARE.


.... Fine della seconda parte

            

Friday, June 20, 2014

Giornata particolare

Vi chiederete di cosa parlerò o che cosa scriverò oggi. 
Senza il mio solito PC e senza l'aiuto di un dizionario,
sto facendo fatica a trovare le parole italiane ma spero
comunque di poter catturare la vostra  attenzione.

Giovana donne (italo-canadese) incontro un Italiano (sud italia)
e questi dopo 2 anni decisero di sposarsi non in Italia ma
in Canada.

Va bene, vediamo cosa ne esce fuori....
Sabato, 17 Maggio 2014, era una giornata tanto attesa da 131 persone,
tranneche da me; io sono ancora convalescente e non mi posso muovere.
Ma dove e perché questo giorno era aspettato e da chi ?
Un  lieto  evento,  una nascita  o  una  festa, 
forse  una  prima  comunione  o  unacresima?
Magari una festa di paese, un lungo weekend, una processione ?
Macché....caro lettore niente di tutto ciò. 
Aspettavano solo ...un matrimonio, un matrimonio con finale a sorpresa.
Tutto accadde nel più bello giorno di una ragazza,
quando indossa l'abito  bianco e sogna di essere accompagnata
all'altare dal padre. Nel giorno in cui realizza il suo amore e
vorrebbe essere felice e far festa con  i testimoni,
i parenti, gli amicie i vicini di casa...
La giovane donna non sapeva però quali  scherzi riserva
il destino e il disastro che quel giorno aveva riservato per lei.
Tutto quello che poteva andarle storto... si è verificato!
Ma partiamo dall'Inizio: 17 Maggio, ore 06:00 del mattino.I  
genitori  della  sposa sono già stressati  per l'arrivo in ritardo
di  una giovane donna di 40 anni e della zia di 80,
che porta un apparecchio respiratorio ed è accompagnata dal fedele cagnolino. ...
ding dong...Eccole alla porta, hanno fatto 1200 km  e sono stanche, 
chiedono  difare al più presto una doccia dopo il lungo viaggio...
va beh ma il cagnolino dovelo mettiamo?
Le parrucchiere, le truccatrici  devono arrivare tra 20 minuti 
e poi i  fioristi  che devono decorare cancello e portone,
fiori della sposa, fiori per i genitori e parenti stretti...
la nonna che non trova la sua dentiera!
La  mamma della  sposa  deve  ancora  mettere  in  tavola  dolci, 
bevande, caffè,panini ecc... stando attenta che il cagnolino
non si serva prima degli invitati.
Con trepidazione la sposa aspetta il suo turno per la doccia...
ma quando finiscono quelle due? E i capelli e il trucco quando li sistemo?
Tutti  si guardano in faccia e non sanno se ridere,
piangere o gridare di rabbia.
Gli  invitati  si  devono  presentare  intorno  alle  11:00  quando  arriva 
anche  il fotografo, per il video ed è atteso anche il resto del corteo.
Oh, finalmente dopo tanto penare, si riesce a far tutto, la sposa è un po tesa ma pronta.
Sorreggendo il suo bel vestito con le mani, scende lenta e maestosa
i due piani di scale per presentarsi al aplauso degli invitati.
La strada è bloccata dalle auto e dai vicini venuti a curiosare.
Brindisi e foto di rito ed poi via tutti  verso la chiesa.
La sposa nella sua auto addobbata adesso sorride, che fatica...
ma sono solo le prime ore di una giornata memorabile...
Sì,  perché adesso ci  si  mette anche il  traffico a creare fastidi, 
le  strade sono intasate è c'è voluta un'ora e mezza per arrivare in chiesa
dove gli invitati non trovano posto per le macchine e
stanno litigando con i parcheggiatori.
Qualcuno poi si è perso nel traffico o tra le arcate della grande cattedrale.
L'auto dei zii, della nonna ed altri invitati si sono messo dietro ad un'altro corteo nuzziale
che andava ad una chiesa molto piu lontana di quella che dovevano
andare loro e se ne sono accorti solo a l'ariva a la chiesa che hanno seguito
un'altra sposa.
Mamma ci e voluto quasi l'intervento di polizia per separare i cerveloni
infuocati dalla rabbia. Ma avendo trovato un poliziotto comprensibile
e che ha chiesto l'autorisazione al suo capo vedendo la nonna che stava
quasi per svenire della rabbia, fece d'escorte e cosi arrivano
quasi al stesso momento della sposa.
Ufffffff.... finalmente arriva la sposa assieme al padre.
Scendono dall'auto davanti alla chiesa ed ecco gli applausi,
i commenti della gente venuta a vederla mentre sfila verso 
l'altare sulle note della marcia nuziale.
Proprio là  sta in attesa lo sposo: un Italiano in America da cinque giorni:
pensieroso anche se  sfoggia un timido  sorriso 
e  pare non capisca  nulla  diquanto sta succedendo.
Il prete parla una lingua che non conosce bene e solo il fatidico
" SI " ha detto nella sua lingua.
Poi le firme e qualche foto qua e là, a l'uscita della catedrale
i sposi furano bombardati da confetti veri e di carte con alcune
monetine creando tutti il corteo a muoversi di un fianco o l'altro
per evitarli...  tra  un sorriso e  una lacrima
della nonna della sposa e via in limousine al ricevimento di corsa...
Di corsa? ...Altra ora e mezza di coda per un ingorgo dopo una partita
di hockey finita 5 minuti prima.

fine della prima parte...........

Thursday, June 19, 2014

il fuoco

Ho giocato con il fuoco,
solo per vedere la tua reazione
Povera me, ora sono sicura
che la mia pelle non si ritroverà
mai più sotto il tuo corpo che
ardeva sulla mia.  Mane nella mane
il tempo non ci fermava, come due
bambini saltando nelle lonze d'acqua
per vedere il ribaldo fin dove arrivava.
Li a quel punto di strada scura era
al nostro appuntamento qualcosa che
no ci si aspetta!
Quel fosso peggio di un abisso che ci
inghiotti per non restituirci al mondo dei
vivi e ci porta con se in luoghi senza
umanitari e regole.  Quei arrivati li
prima di noi ci guardavano e si
meravigliano della nostra gioventù
e per non trovare scuse si fondevano
nell'spazio luminoso.
Sensazione perse e vite distrutte
dove no puoi avvertire altri che si
trovano intorno a quel fosso e
verranno come noi a farci  compagnia
prima del tempo o era scritto nei
nostri destini, mai giocare con il
fuoco ???

Saturday, June 14, 2014

Bellezza


La bellezza esteriora non e niente con la
bellezza interiore non solo dei fiori ma anche
dei umani.

Sunday, June 8, 2014

Mi sento una meraviglia oggi, ho camminata
nell'acqua azzurra assaporandola interno ai 
miei piedi, Mi sono girata e mi sono
chiesta dove tutto quest'acqua s/incontra?
Passi a passi ho raggiunto il punto che 
l'acqua raggiunse il mio petto, mi gira e 
sempre guardando ancora non trovo il
punto che vorrei vedere.tra carezze e senso
di pace il punto che cerco ancora non lo trovo.
Mi gira lasciando le onde trascina il mio corpo
dove vuole, chiudo gli occhi e continuo a
cercare il misterioso punto, ma niente di 
niente. E cosi continuerò a scrutare l'orizzonte,
il cielo ed può darsi che troverò il punto
dove la mia anima raggiungerà l'acqua   dei
oceani ....

Wednesday, May 21, 2014

Gira, gira ....




Il mondo gira anche senza la mia presenza....
Cosi prendi ogni giorni,
come una sfida e non arrenderti mai.

The world turns even without my presence.
So take each day as unique and a
challenge, never give up.

NB:   photo of castle belongs to :
Trefor Heywood, United Kingdom
of "Fotonomy".

Monday, May 12, 2014

Vita di tristezza

Non c'è più triste che farsi dire che persone che debbano fare delle chiamate
per dire che un loro caro/cara e sul punto del non ritorno.
Ti si spezza il cuore, ti toglie le forze, il tuo cervello no vuole sapere niente
e resti senza parole di conforto e di speranze per quella persona.
Ci sono culture sparsi per il mondo che piangano quando un essere umane
nasce per infine mai veramente godere di una vita pacifica. 
Possibile con tanta scienza, tante conoscenze di questo
e di quello si deve soffrire come un cane. 
Un sbuglio che metta tutti a infinite dure prove. 
Un questo caso un papa di 3 figlie sa che la sua fine e prossima
e si sta morendo di disperazione  sua e vede I visi delle figlie
 e si chiede cosa ha fatto nella sua vita di meritare questa fine.
Una moglie distrutta dal solo pensiero di non potere più
contare sul suo partner di una vita. 
Figlie che ancora hanno bisogno del padre,
fratelli e sorelle non trovano pace per l'inerzia
e l'impotenza di aiuto che il fratello chiede con
i suoi occhi di malato terminale con un tempo limitato di vita.
Ma il tutto resta senza spiegazione,
PERCHÉ
PERCHÉ
Io non sono ne contro o pro vita in questi casi estreme.
E sempre una persona che non si vedra piu e che si sentira
la sua mancanza il giorno che dara il suo ultimo respire,
chiedere gli occhi per l'eternita e tutto ritornera da dove siamo venuti.
Dalla terra sei nato e a la terra tornerai......

Saturday, May 10, 2014

Mamma e il tuo giorno domenica..

  .

Ciao mamma so che comprendi la mia situazione quest'anno
se non ti vengo a trovare e portarti no un mazzo di fiori ma
bensi la mia presenza.  Questa mia presenza il tuo giorno era
sempre molto piu gradevole per te che tutti I fiori, regalo,
uscita che io poteva inventare...
Dai sai quando ti voglio bene e ancora scusa se non ti posso
venire a trovarti domani al cimitero dove ora tu ne hai fatto
la tua casa...
Kiss you dearly.

nb:  foto e montaggio non e mio.

Friday, May 9, 2014



 


Se un sorriso al giorno ci da salute spirituale allora cosa ci da una giusta parola!

Monday, May 5, 2014

Il narciso fiore di speranza

Stesa nell'erba di un prato
con gli ocochi puntati al cielo
quasi non mi accorgevo
di un minuscolo narciso
che stave li accanto,
giallo come il sole
Stava all'ombra di un albero,
protetto dai raggi solari,
mentre il vento lo cullava
e cantava un ruscello la sua
ninna nanna.
L'ho colto e attorno,
ne ho visti altri cinquanta
che mi  stavano a guardare.
Cosi d'un tratto ho compreso
come quei teneri sguardi
potevano rallegrare i volti,
di bimbi, di giovani o men, o
che soffrono in un celato silenzio
o far capire, a chi non sa cosa sia,
il patire del corpo e dell'anima.
A quel narciso ho affidato
la speranza di chi vorrebbe
ritrovare il sole sulle guance,
sentire il vento tra I capelli,
anche se ormai divenuti
solo un velo canuto,
o percepire ancora nei prati
l'odore fresco dell'erba
mentre un ruscello canta
in  lontananza. 

Grazie a te amico Davide
per l'aiuto qui.

Monday, April 28, 2014

Oggi

Oggi giornata con un bel sole
nonostante sia palido,
visto dal filo aperto
della mia cucina,
s'infiltra suoni di una
primavera precoce.
Uccelli communicaco tra lori,
alcuni bambini rilasciano
una energia sopressa durante
un inverno lunghissimo.
Gli albermi sono gonfii e
pronti ad esplodere un mondo
di verde e di multipli colori
ma il vento ci porta il freddo
polare e ci si chiudi in casa
per ancora un altro giorno
sperando che domain non
sia il riflesso di oggi....

PS: ancora scusa per qualita
ed errori d'italino, questo non e
il mio pc con tanti di aiuto grammaticali.

Riposo del corpo

E da l'ultimo post che non sono entra piu nel blog.
Ma vedo che gli fedeli amici e lettori sono venuti a
rendermi visita GRAZIE - ora comprendo tante cose
e tanti veri lamenti di gente intorno a me che si
lamentavano di dolori veri e finti.  Finti ai occhi di
chi come me non ha vissuto questi dolori corporali
e quasi quasi non credeve a nessuno.  Ma ecco che
ora faccio parte anche io di queste persone con
alcuni lievi dolori - ma che per me sembrano
insurmontabili. 
Sara perche a parte avere messo al mondo 3 figli
con tutto le tribulazione di parti difficili dal
passaggio da una giovana donna ad essere mamma,
ma quel passaggio ha largamente compensato
le difficolta dei parti. 
Oggi il corpo si ribella del passaggio del tempo
e non sopporto piu dolori veri o imaginari.
Me la prenda un po con il sistemo medicale che
nasconda o ne dice troppo ai pazienti o dicano
come diceva io nel passato "Ma dai vedrai che e
solo un lieve malessero che dura solo quel momento
che ti trovi sul letto operatorio e dopo 24 ore puoi
andare a correre,e  ballare, mangiare da sola, fare i
tuoi bisogni personale senza l'aiuto di parenti o
stranieri (infermiere o altri), via il pudore, via
I consigli di tutti quelli che passano intorno al
tuo letto....ora faccio parte anche io di quelli
che si lamentano di tutto.
Chiedo scusa a quelli che soffrano constatemente,
quelli che si occupano di persone con malatie
incurabile, vecchi lasciati a se stessi per paura
che I lori malori siano contagiosi...
Ora mi sono stancata e ritorno sul letto a riposare
e scusate l'italiano scritto perche non ho forza di
recarmi nel mio studio a verificare il mio dizionario
italiano.
Ho decisa di ascoltare il mio corpo che grida per
la stanchezza!

Dal nord al sud Italia, siati buoni che la vita prendera
cura di tutti noi.

Buona domenica

Wednesday, April 16, 2014

Ritornero...

Buona Pasqua a tutti 
vicini e lontanti.

Ci risentiamo fra 2 o 3 settimane. 

Wednesday, April 9, 2014

Ascolti un po...

Un giorno trovero la traduzione in Italiano per fare
sentire queste parole ...

https://www.youtube.com/watch?v=HoG2i_h420A

Wednesday, April 2, 2014

Sono l'oceano


Sono l'oceano
Il cielo è mio ombrello,
il vento è mia madre.
Sono l'acqua e l'onda
che s'avvicina e s'allontana.
La tempesta mi fa urlare
portandosi tutti i miei gemiti.
Disteso sotto la calura del sole
guardo il cielo e piango+
lacrime di sale e di sangue.
L'oceano tutto si prende
nel tumultuoso suo passaggio
e lo porto dove gli pare,
restituendo corpi ed anime
a chi a saputo piangere
implorarlo senza sosta.
Tu oceano, calmo o tempestoso,
ora spietato, ora maestoso,
riesci a domare anche l'uomo,
non fai discriminazioni ....
resti sempre invincibile,
sei sempre il più forte!

NB: Grazie Davide.

Tuesday, April 1, 2014

Bordo della follia


Sul bordo della follia quotidiana
nessuno può essere risparmiato.
No si crede all'autorità divina e ne umana.
Siamo tutti meglio uno più dell'altro,
gelosi se il vicino a un gatto persiano
beh io andrò a prendere un gatto leopardo.
Ho una auto piccolissima, e cosi il vicino
arriva con un carrarmato!
E diciamo che la VITA E BELLA.
No lo credo proprio.  Meglio ritornare
sul bordo della follia almeno li siamo tutti
uguali. 
Si chiuda la mia mente per paura di 
sembrare normala.  Occhi mi osservano
e mi seguano per paura di uscire di questa
fase di follia.  Ma possibile che nessuno
può venire ad aiutarmi a sprofondare
questa mente dove niente esiste!!!
Genitori non siate come quelle bestie che
affondano la testa nella sabbia per non
prendersi responsabilità verso i figli che
avete VOI messo al mondo.....

Friday, March 28, 2014

Ma quale primavera....















Tienimi stretta tra le tue brace,
no guardare il cielo infuriato
da fiocchi bianchi.
Le nuvole di ieri erano un po
grande per non aver rilasciato
tutto queste palline di neve
su di noi.
Si sente nell'aria l'arrivo della
primavera ma questa mattina
ci siamo ritrovati tra un scherzetto
di mamma natura.
Dai va bene questa coperta
bianca non durerà per molto tempo
già la sentiamo scivolare su di noi
per fare un lenzuola un po freddoloso
ma vedrai che domani il sole
ritornerà tra noi e ci asciugherà
delle nostre miserie primaverile.

Wednesday, March 26, 2014

La sedia

Ascolti ...
gli ultimi saluti decisi del sole,
l'orizzonte me lo sta portando via per
seguire il suo percorso. 
Silenziosamente un'onda
scolorita si avvicina,
si arrotola ai miei piedi e scappa via,
altre volte li ignora e
continua ad accarezzare
la sabbia ancora tiepida di calore.
Una poltrona, la mia sedia
non lo e, la sento oscillare
su quella sabbia senza
riuscire a fermare i suoi tremori.
Cielo, cielo aspetti ancora un po
per rivestire il tuo stellato manto blu,
dai possibilità al sole di rilasciare i
colori più belli di un arcobaleno,
no permettere ad una nuvola
di creare forme insolite e
disturbare i miei pensieri.
Questa sedia mi fa capire e dice:
"Ora basta, alzati e vai via,
cosi le onde non avranno
rimorso a portarmi via con se.
Diventero solo un ricordo tra le
onde millenarie. Giocherò con il
sole e le nuvole, la luna e le stelle,
il calore e il vento, ma il mio mormoro
ti resterà nel cuore finché tu credi in me....

Tuesday, March 25, 2014

Notte dopo notte


Notte dopo notte ho tracciato
sulla spiaggia il tuo nome,
con l'illusione e la speranza
di trovare l'indomani,
il mio nome accanto al tuo.
Ma il mare impietoso tutto cancella
trascinando nell'immenso suo abisso
il mio sogno di ritrovarti in giorno.
A lungo ho supplicato la luna,
ma anche lei mi ha girato le spalle
e silente nel nulla è sparita.
Non ci sono gabbiani a quest'ora,
temono anche loro il buio profondo
sotto le ali, sulle quali han portate via
una parte di me, come gli astri,
che percorrono il cielo senza sosta.
Le nostre vite sono vecchie stelle
che non brillano più, come i nostri 

volti segnati dal dolore per un destino
tanto sperato ma che mai ci sarà.
C'è un cuore che batte
nel cuore sconfinato della notte.
D'un tratto la sua traccia scompare,
resta solo una grande quiete.
Distesa sulla sabbia un'ombra mi segue
mentre silenziosa m'allontano,
per l'ennesima volta ...sola.

NB: Ricevuto e accettato aiuto da 
Davide per questo lavoro! 
Grazie amico.

Friday, March 21, 2014

Marzo 21,2014

Oggi, sole e freddo,
Luogo dove io trovo pace,
il ghiaccio score lungo il
fiume, i gabbiani sono
silenziosi e godano di un
po di sole sapendo benissimo
che il loro cibo non si
farà vedere - troppo ghiaccio.
Non ne posso più e cosi
ritorno alla mia auto dove
mi aspetta un caffè freddo.....

Thursday, March 20, 2014

Friday, March 14, 2014

Non sono trista....

Vero non sono trista
l'ipocrisia delle persone
si vede quando un evento
gravissimo ti affligge e
chi veramente ti vuole bene. 
Mondo mondo sei pieno
d'ipocrisia quando io giro
le mie spalle.
Io mi accorgo della tua gelosia
nei miei confronti.
Tu neghi il tutto, ti fai calino,
parli con voce dolcissima,
ti offri di mille maniere,
ma in fondo sai bene che il
tutto e solo un atto teatrale
e che non vedi l'ora di
sparire dai miei occhi, non
sapendo più cosa inventare.
E cosi anche io entro nel tuo
gioco d'ipocrisia rendendoti
tutto quello che professi senza
pudore o vergogna.
Ma io, semplice persona
mi sfogo con il mondo e cosi
la mia ipocrisia e tristezza la
butta via per riprendere una
vita più sana e più sincere.....

Saturday, March 8, 2014

Si chiama BESTIA....

La morta passaggio da una vita ad un'altra.
Nessuno sa, cosa sia, il remoto trasferimento
di un corpo, possesso dalla luce che ci trasporta
dove la nostra immaginazione cerca soluzione
e luogo d'arrivo delle anime in cerca del
loro angolo di definitivo riposo.
Chi parte pacificamente e chi parte con
tanta fatica. Non e il chiudere dei occhi
e l'ultimo fiato della vita che si ferma per
farci capire che non riprenderemo
mai più il camino che ci trasporta fuori
del nostro povero corpo umano.
Alcuni, pronti a far il passo gigante
sono felici di farlo. Finiti i dolori
che li affliggi, si sa che la vita non
e sempre rose e viole.  La vita si da, con la
speranza che sia lunga e tenera,
non ce più timore per il corpo che si disintegra
dal primo respiro rilasciato a la venuto nel
mondo dei terrestri.
Ma anche qui, niente e preso per acquisto.
La morte, quella bestia feroce, e pronta per
tutti e non discrimina. Nel suo far, vuole
insinuare che lei e sempre dietro di noi,
e quando ci chiama non c'è via di scampo,
si deve seguirla e non creare troppo fracasso
per quelli, che increduli, si illudano di poter
trovare una via d'uscita e sconfiggere
la morta la bestia resiede in noi ecco
perché siamo tutti bestie durante le nostre
vite......

Monday, March 3, 2014

Tunnel of the no retourn

Through the light of
the tunnel of life,
WE all have to say goodbye.
This time it was my DAD
who said goodbye to life
and took the tunnel of
the no return.
Hope he will find peace
with my mom & live in
love for eternity just
as they tried in this
mortal life...."

To my dad:1928-2014  

Segui quella luce che ti porta ad una
vita migliore,  Non girarti indietro
anche se sai di aver lasciato persone
amate su questa terra.

Ciao Papa, Febbraio-1928 - Marzo 2014.
ci rivediamo un giorno nel tuo
nuovo paradiso insieme alla mamma.

Comments

Saturday, March 1, 2014

Fiori sono i nostri amici.

"My thoughts are like a flower,
the more light I absorb the
more enjoyful is my creativity.
At night it closes and brews,
at sunrise is flourishes,
in daytime I'm the pride and joy,
at sundown I kiss all goodbyes
and say until next time,
I have found my love & keep
it tight to my heart...."

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Ecco la versione del mio fedele amico Davide
grazie.

"I miei pensieri sono come un fiore,
più luce assorbo, più diventa  gioiosa
la mia creatività.
Di notte si chiude, si prepara e al sorgere del sole fiorisce.
Di giorno sono orgoglio e gioia,
al tramonto bacio tutti  e arrivederci,
ne parliamo alla prossima volta.
Ho trovato il mio amoree lo tengo stretto
al mio cuore...."

NB: In inglese perche non ho la testa per
scriverlo in Italiano. Spero che sono
scusata da voi tutti.



Monday, February 24, 2014

Ragazzina

Appoggiata a un vetusto muretto ancor caldo,
la ragazzina bionda come la spiaggia dorata,
guarda attenta, rapita, sognante,
l'azzurro-turchese del suo mare.
Non è il bagliore del sole che all'improvviso
fa luccicare i suoi occhi
ma una piccola lacrima che scende furtiva
sul suo candido viso.
Quel sole giallo, enorme palla lucente,
racconta ricordi di remoti giochi infantili
e mentre saluta il giorno che muore,
si porta via i colorati regali più belli.
Il mare dolcemente si trasforma
in adolescente,poi in padre comprensivo
pieno di consigli e penetra nell'anima
felice della ragazzina che era un giorno
ed oggi non è più, ma che di sicuro potrà guidare
e formare un'altra ragazzina bionda
come la spiaggia,seduta ai suoi piedi,
senza nessuna paura per la vita che si
intravede in un futuro lontano ....

Grazie Davide.

Wednesday, February 19, 2014

Gli amanti

Tra i monti e le cime frastagliate
si stendeva un sole rubescente
per la millesima volta al nostro
incontro,raggi salvifici portatori e temerari
d'amore clandestini tra campi frumentosi
oramai gialliti come dei paglierini.
E tu mio adorato amante,
sorpreso dell'arrivo della notte,
con una furtuvita correvi fra le mie
rimembranze come un amante solo sa fare.
Guance rosse, occhi brillanti, e cuore
battendo, ma silenzioso furano i tuoi
calpesti passi irruenti, piedi rubati a
le gazzelle portavi via con te lontani aneliti
della mia vita senza nessun scrupolo
per me. Ma eri sempre il mio amante
della notte sapendo farmi accettare
le tue carezze menzognere.  Con il
tempo anche queste furano meglio del
tuo moroso silenzio. Ma eri sempre il
mio amante preferito.  Mi facevi di
coperta e quando diventavamo scottanti,
tu diventavi il mio cuscino preferito.
Il tuo amore era come un dardo infuocato,
non c'era modo di fermarlo e cosi tra
un fiato d'amore e un gioco infernale
ritornavamo come sempre gli amanti
della notte. La mia debolezza per un
tuo riccio biondo era immensa.
Ti dicevo "guarda il cielo o la notte,
io abiterò li tra loro,
riderò anche da li e questo sarà il
segnalo che ti dirà "tu e tu solo
avrai delle stelle che sanno ridere",
e resteremo eternamente amanti
nel tempo infinito.

Tuesday, February 11, 2014

Cupid....

Chissà se fissando il tramonto spuntare
quel giorno dei innamorati potrei ricordarmi
dei nostri affascinati visi specchiarsi
nel mare tra la profondità e l'incroci
del saluto del giorno e l'arrivo della
notte, sarà l'ora delle anime che
prendano il loro volo e raggiungano stelle
brillante, continuando il v'alzo di corpi
e di spiriti. travolgendo momenti
insieme, stretti e isolati dal mondo
circondante e semi buio.
Il tramonto rende tutto particolarmente
bello, ma anche questo viene ad una fine
e l'alba arriva trovando due cuore stretti
implorando l'ultimo ballo insieme al sole
tra l'immenso universo stellare.
Si dai ballate, ballate ancora un po
m'entro io spazzo via le stelle e la luna
che vi a mantenuto compagnia e nascosti
da occhi curiosi.
Ora, ascoltati nel lontano il lamento di un
violino che richiama tutti gli innamorati fuori
dal ufuria vissuto e nascosti nell'universo
dell'amore, nel loro privato ed unico universo
giurandosi l'eterno "ti amo" a cupido che
malizioso di natura si augura di ritrovarli
li fra 12 mesi.....

Tuesday, January 28, 2014

Oggi

Oggi è una giornata piena di sole e gli occhi possono
godere di una splendida luce.
Nella profondità della mia anima risento il desiderio
di poter stare accanto a te anche per un solo istante,
ma i desideri, non sempre si possono realizzare.
Ormai non riesco più a crederci, mi sono arresa
a questa impossibilita.
Per sentire ancora la tua vicinanza, scrivo sensa
sosta parole a te dedicate, come quelle che ci
scambiavamo un tempo.
Potevano sembrare frasi infantile e sciocche per chi
non conosceva i nostri pensieri, ma per noi era il
mondo della nostra verità e della fantasia che giocava con noi.
Ogni giorno inventavamo nuove frasi attraverso piccole
immagini improvvisate per superare quelle dei giorni precedenti.
Era un fiore, una casa persa in un prato,
una barca su acque calmissime, un cagnolino quasi
sorridente o la più bella: quella del vecchietto
che faceva la serenata alla sua donna dopo più di 50 anni
di vita in comune.
Giornate colme di momenti felici vissute tra
speranze e sogni di due giovani che credevano
in un futuro tutto loro.
No amore, ora il pensiero e solo quello di sopravvivere
giorno dopo giorno, separati da un oceano senza fine,
sotto raggi che brillano della stessa lune de delle
stesse speranze che ci accompagnano come vecchi
amici, come perduti amanti di un'altra epoca tutta nostra.            

Monday, January 20, 2014

Tristezza di un cuore

La mia tristezza non ha occhi per altri cuori.
Solo mia sarà per il tempo indefinito
che accompagna la mia solitudine
per i  sentieri  chiari e oscuri  della vita.
Un cuore si  può accarezzare,  proteggere,
ma non è possibile cancellare gli sfregi
impresse nel suo manto prezioso.
Accorgendosi della mia tristezza,
un uccello ha deposto un chicco di grano
tra le mie mani bagnate da gioie e dolori,
quale estremo sigillo del tempo
sull'ineluttabilità di eventi passati.
Io non so dove sei e con chi stai,
e,davvero, neppure voglio saperlo,
spero solo che tu sia, ancora felice.
Mi piacerebbe soltanto sapere
come reagirebbe il tuo cuore
nel vedere quel mio vecchio ritratto,
ingiallito da un tempo sfuggito,
senza averlo potuto fermare........

NB: foto costruita dopo aver osservato
bambini con rompicapo.

Saturday, January 18, 2014

Le colline

Passi silenziosi di felino posso girare tra le
colline, arrivo e riparto senza lasciare tracce
tra un sciame di umani senza cuori e orecchie.
Un giorno banale ad alcuni piedi di una collina
un raggio di sole si poso delicatamente sui
restanti di un bouquet di canne estive, gelate
da un inverno mortale, no mi viene voglia di
disturbarle per quanto erano belle come
nel mio ultimo passaggio silenzioso tra esse.
L'argento del tramonto rilascio mille
brandelli e tanti felici ricordi svegliando
la mia attrazione e attenzione perché oggi
a squarcia voce si sente il dondola dondola
di una canzone della mia gioventù.
A passi lenti ma, sicuri, munita di un sorriso
sulle mie labbra, mi accorgo che il tempo
e passato ad alta velocità e cosi come il passo
del felino silenzioso, mi gira, saluta la collina
e ritorno nel mio mondo ad aspettare
alcuni giorni ancora a mia disposizione
e viverli pienamente, ciao colline a domani
se me lo permettete.....

Sunday, January 5, 2014

Con ritardo...

Con ritardo voglio porgere i miei più sentiti auguri per questo anno nuovo 2014.
Sono già passati 5 giorni e ci sta facendo vedere di tutti i colori.
Da un freddo di -38 gradi C nella notte, a 25 cm di neve due giorni dopo,
ed in questo momento fuori sta facendo pioggia ghiacciata, non si può uscire
fuori, mi chiedo se il sistemo elettrico resisterà a tutto questo ghiaccio.
E domani sera il tutto sarà a +6 gradi C, andate a capirci qualcosa.
Vediamo cosa avrò fuori domani (tra 6 ore) e cercherò di fare qualche foto,
solamente se il tempo me lo permette.
E VIVA QUESTO ANNO 2014 CHE INIZIA A LA GRANDE.

BUON ANNO 2014 A TUTTI.