Tuesday, January 24, 2012

Come una stupida ho seguita nei stessi passi
come fece il sole per la sua amata luna
lasciandosi stupirsi dal suo sguardo.
Ho preso e accettato le stele cadenti
come se fossero i tuoi incensanti baci.
Annusando la tua pelle ho solcato mari
feroci, ne lava e ne nuvole di fumo di
vulcani son riusciti a rubarti il tuo calore.
Inutile prolungare questi miei desideri,
finalmente esausta voglio abbandonarmi
nelle tue mani.  Fai attendo a no distruggermi
altrimenti come pioggia scivolerò nel oblio....

No comments: