Friday, December 31, 2010

Happy New Year

An only wish from me is
a mountain of health to all.

Tuesday, December 28, 2010

Piece of art

=================================================
=================================================
My eyes never stop admiring a free natural canvas
more than life size peace of art.  Let the show begin
at early sundown just before quiet descends on all of us.

Sunday, December 26, 2010

il giorno dopo...

Oggi il giorno dopo di natale mi senti un
po particolare e cosi decisi di procurare
una succulente merenda tutta speciale per
alcuni uccelli.  Il mio appuntamento era
fisso per una decine di corvi, no quei
corvi nera della stagione invernale che
vedeva quando era bambina, ma dei
corvi che si sono stabilizzate permanentemente
nella mia zone da una ventina d'anni.  Sono
belli grandicelli e le piume sono di un grigio
marrone con striature nere.  A volte
all'appuntamento di primavera c'erano tre o
quattro aironi cenerini. Le gambe sottilissime,
un becco lungo ed un collo che d'improviso
si curva ad "S", questi di sicuro hanno travato
un'altra persone che gli dara un po da mangiare
ed io resterò qui ad aspettarli e ricorderò il lor
tocco d'eleganze che veniva data da alcune piume
che partendo dalla nuca proseguivano giù lungo
il collo.  Col soffiare del vento questo simpaticone
codino svolazzava da una parte e poi dall'altra.
Una gabbianella solitaria, che probabilmente
passava di la per caso, si e fermata per recuperare
qualche cosa da mangiare, ma la sua permanenza
e durata poco, come se dovesse riprendere un lungo
viaggio....

Thursday, December 23, 2010

PEACE ON EARTH TO ALL _ Pace e bene a tutti

Giorni di pace
al mondo. 
___________________________________________________________________________
___________________________________________________________________________

Wednesday, December 15, 2010

L'istante - corra sempre

I momenti non si contano piu, tanto il mondo
corra senza sapere dove si va e con chi si va...

Sister day...

Today to my enormous surprise, I received an e-mail from a long
time friend, wishing me a "Happy sister day" I don't remember
this day was on any calendar or even having heard of it,
but I surely enjoyed it, thanks Jo. But what was more surprising is
that today (of all days) I called  a young woman on the other part
of the globe (Italy)  to wish her a speedy major intervention recovery.
She's been in the hospital since october and I never got the courage
to call her, but today I said to myself I have to call my little adoptive
sister & surprise her with my call.
We both had tears in our eyes and our voices chocked, but who cared
just to hear her voice was like having the sister that I don't have
besides me, Niky little adoptive sister today of all days I had to call &
reassure myself that you are get on the road to recovery.
Ciao piccola sorella e ricordati:
"Si deve pensare prima a se stessi,
per poter prendere cura dei altri".
Un bacione e ci risentiamo.

Saturday, December 11, 2010

A little tree


The sun shines shyly as I sat on a bench,
leaving my home to come for a work out.
Little cars, big cars, bicycles and roller skaters,
all passed me to reach the crazy traffic maze
down the street. 

Each day I wonder who created this awful mess. 
People scream and yell at this awful hell. 
But little me and my shadow, we just sit
and enjoy the one who created nature as this
that lays in front of my eyes and put peace in
my heart...

Friday, December 10, 2010

Un cielo per noi...


Un cielo per me e solo per me può esistere?
Ti cercherò tra queste nuvole, 
insieme percorreremo il mondo che 
diventerà tutto nostro.
Nessuna frontiera ci separerà,
nessun uomo avrà l'audace di separarci...
In queste nuvole siamo immortali, 
diventeremo anche noi le nuvole del cielo
ci disseteremo dei pianti delle nuvole,
il sole ci asciugherà e ci guiderà,
la luna ci fara compagnia mentre corriamo
dietro a stelle scintillante e libere come noi....

Thursday, December 9, 2010

To catch a star

"Every star up in the sky,
to see them all it took awhile,
oh how badly it hurt me
when they began to fall,
I stretched my arms as wide
as I could and tried to catch
a few...
I couldn't tough,
I did not even get half,
I only managed to catch a few
and let them go.
Oh little stars please come back
in the sky and shine as bright as
you can, come and put some
shining lights in these poor eyes
of mine who have lost their bright shine...."

Saturday, December 4, 2010

Cosa si nasconde...


I miei occhi non sono più quelli della mia gioventù,
posso guardare un istante o ore senza vedere, ma
no ci metto tutto del mio per comprendere il passato
di un popolo fiero.
Tutti dicano che ho dei occhi stupendi e dotati di colore
come i gatti notturni, questi sono fedele a chi li nutrisci,
a chi se ne prende cura, ma io non crede di essere come
loro. Io non credo a le mie capacita altruiste,
altrimenti avrei intuito la persona dietro a quella
porte chiusa al mondo, finestre oscurate dai elementi
della natura presa fuori a non poter entrare per
svelare odori, luci, ombre di un passato cosi
lontano che le mure non possiedano più
colori.  Focolari con ancora tracce di cenere, un mezzo
pezzo di legno non tutto consumato dalle fiamme .
Chi c'era in questa casa, quali furano le gioie, i pianti,
i sorrisi, i lamenti e anche possibilmente gridi di
bambini misti a ragli dei animali della stalla.
Noi di oggi, non lo sapremo mai perche pochi sono
quelli che si ricordano che nelle vecchie case una volta
c'era un nucleo familiare, dai bis-nonni a le seconde e
terze generazione tutti su un stesso tetto e che vita
era quella! piena di avventure, lavori rompi schiena,
gelosie, tradimenti, matrimoni e nascita di bimbi a volte
non sempre legittimi.  Ma era la lor vita e questo si
rispetta senza giudicare.  Ogni epoca a le sue storie
e la nostra cosa sarà di storia per il futuro!

NB: Grazie a Flavio655 (Flickr) per questa foto

Friday, December 3, 2010

Perche siamo cosi noi italiani #2

Io faccio parte della ennesima generazione
di gente italiana, commediante di natura,
che forse non conosce la sua fortuna.
Sono stata povera da bambina,poi donna e nonna, 
ma non sono come tutte le altre italiane.
Non mi sento tranquilla e disinvolta,
non possiedo il temperamento sicuro
che avevano i miei genitori.
Mi sento limitata nei pensieri che nascono 
dal mio linguaggio. Non possiedo 
una voce da gattina e non so 
cantare come un uccellino.
Ma io, chi sono ? Nessuno può dirmelo.
I giornali mi considerano un'importuna,
la gente che incontro mi guarda come se 
venissi da un'altro pianeta, perfino 
gli animali fuggono via sentendomi 
parlare una lingua diversa.
Anche il mio modo di vestire, non sembra 
attirare un sguardo …
Certo, non sono abiti firmati,anche se portan 
la firma d’altri paesi lontani:
un mondo che mai forse vedrò  
nel corso di tutta la vita.
Attenta, donna italiana, non farti rubare
quello che ti appartiene:
i tuoi uomini, la tua terra e ciò che ami.
In un mondo senza identità,
guarda alle tue radici profonde.
La vita non è una partita d’azzardo,
non cedere alle lusinghe di chi
sottrarti vorrebbe alla tua gente.
Non fidarti di quanti non hanno pietà,
non buttar loro le briciole del tuo pane
senza riconoscere quale sia il vero bene,
perché magari un giorno potresti essere tu
a dover raccogliere queste stesse briciole
buttate via dai mendicanti di oggi….

Wednesday, December 1, 2010

Serenità










Una serenità si e infilata nel mio cuore
da giorni, cerco il perche e no trovo
ragione per la mia serenità.  Cosa deve
accadermi che mi fara ripiangere questa
mia serenità ritrovata dopo tanto tempo
e pure niente e cambiato nel mio mondo.
Un mondo d'abitudine, di manca di 
comunicazione, di solitudine, e allora 
da dove mi viene questa serenità! sara
il calma prima della tempesta.....